lateef1

Lateef, il primo cane del piano di sterilizzazioni e vaccinazioni

Un team di difensori degli animali dell’organizzazione non governativa PAL ha, questa settimana, lanciato il primo programma mai realizzato nel paese per salvare la vita dei cani nella regione. Il primo cane ad essere sterilizzato e vaccinato è stato Lateef, nome che in arabo significa gentile. Lateef è stato successivamente rilasciato. Come parte di un progetto pilota PAL spera di vaccinare e sterilizzare fino a 240 cani che vivono nelle campagne e nelle strade della città palestinese di Tulkarm. Il piano cerca di mettere fine agli attuali metodi di controllo, con cui i cani vengono avvelenati e uccisi a colpi di arma da fuoco, sostituendoli con metodi non cruenti.

Lateef2

Lateef prima dell’intervento chirurgico

Il progetto ha richiesto quasi un anno di pianificazione prima che potesse decollare, un anno in cui il team ha dovuto risolvere problemi complessi come, per esempio, come importare attrezzatura medica e medicinali. L’importazione di qualsiasi cosa nei territori palestinesi occupati è sottoposta a severe restrizioni da parte di Israele. Il team di veterinari, formato principalmente da studenti dell’università Al Najah, ha anch’esso incontrato dei problemi con i militari israeliani mentre stava cercando di fare una stima iniziale di quanti cani ci fossero in città.

Questa fase preliminare prevedeva delle uscite notturne perché di notte i cani sono più attivi e, nonostante gli studenti vestissero delle giacche che li identificano come lavoratori di ONG, un gruppo è stato costretto a lasciare l’area da membri delle forze armate israeliane. Per la propria sicurezza il team ha interrotto il conto dei cani quella notte ma è ritornato la notte successiva e ha raccolto con successo i dati necessari.

Lateef3

La targhetta con il numero uno identificherà Lateef

Dice Ahmad Safi,  direttore di PAL:

“Siamo contentissimi di aver lanciato un piano di intervento che salverà la vita di centinaia di cani di strada che prima rischiavano di essere avvelenati e uccisi dalle armi. Le condizioni in cui il progetto è giunto a maturazione sono a dir poco complesse ma è una testimonianza di come anche in un’area deturpata dai conflitti sia possibile che i membri della società si uniscano per migliorare la vita degli animali”.

PAL spera che il progetto pilota attualmente in corso a Tulkarm si diffonderà per includere altre città palestinesi, inclusa Ramallah,  il centro amministrativo.

Safi aggiunge:

Lateef4

Il dottor Belal ottiene la fiducia di Lateef

“Siamo convinti che questo sia solo l’inizio e non vediamo l’ora di portare il piano di intervento in altre aree della regione”.

Leggi tutta la storia di Lateef qui.

Pal sta lavorando congiuntamente all’università Al Najah e alla municipalità di Tulkarm. Il progetto pilota ha ricevuto un generoso finanziamento da parte dell’organizzazione benefica Dog Trust, con base nel regno Unito.

 

Share